SPEDIZIONE GRATUITA IN TUTTA ITALIA PER I PAGAMENTI ANTICIPATI 📦

0

Your Cart is Empty

I profumi della Linea Zibermann sono ispirati alla figura di Erich Zibermann, entusiasta e appassionato studente di filosofia medievale alla prestigiosa Università di Heidelberg.

 

Zibermann passava gran parte del suo tempo immerso nelle ricerche nelle antiche sale della biblioteca che avevano visto passare centinaia di studenti, generazioni gloriose come quella romantica, precedente alla sua, che si era impegnata insieme ai rivoluzionari nel 1848. 

 

La storia di un profumo inimitabile

La figura di Erich Zibermann è quella di un rivoluzionario colto e sensibile. I suoi studi di filosofia medievale lo portarono all'incontro con lo studioso rivoluzionario Wolfgang Kantus, impegnato a ordire trame contro il cancelliere Bismark.
Erich sottrasse dalla biblioteca di Heidelberg un manoscritto medievale per consentire a Kantus di approfondire le sue ricerche e i suoi studi notturni ma, dopo l'arresto dell'amico per sommossa, si ritrovò a dover restaurare il testo con l'ausilio di una penna stilografica sapientemente modificata e il supporto sempre presente di Jasmine, affascinante fanciulla conosciuta tramite il suo amico.
Il lavoro notturno al fianco di Jasmine nella certosina opera di restauro diede origine a un amore mai dichiarato per la donna, il cui profumo intenso evocava mondi misteriosi e seducenti.
L'idillio si concluse improvvisamente con la scomparsa di Jasmine, ma Erich proseguì la sua opera fino alla ricostruzione del manoscritto e alla furtiva restituzione alla biblioteca. Tuttavia, il profumo di Jasmine aveva destato sospetti nel vice direttore della facoltà di filosofia che, attratto dall'odore aveva seguito la vicenda di nascosto, riferendo tutto ai suoi superiori.
Durante la festa della goliardia la trama di Zibermann fu svelata dal rettore e dal direttore della biblioteca, che dapprima denunciarono il trafugatore e, subito dopo, lo elogiarono per la sua opera e per l'invenzione di quella innovativa stilografica. Terminata l'università, Zibermann trovò il successo brevettando la sua penna stilografica, ma le sue ricerche non trovavano pace.
Il profumo di Jasmine era una dolce ossessione che condusse il filosofo in Oriente, alla ricerca di quella fragranza. Durante il suo viaggio Erich sviluppò un'innata conoscenza per le essenze, che lo condusse alla creazione di un profumo intenso e magico, come l'amore per quella donna misteriosa. Da questa storia nascono i profumi della linea Zibermann. 





REGISTRATI ALLA NEWSLETTER LES PARFUME D'ELITE™

EUR
English
English